Liposuzione Liposcultura

Riduzione e rimodellamento delle zone di adiposità localizzata (addome, fianchi, glutei, arti inferiori e superiori, collo).

scalpel

INTERVENTO

La liposuzione viene effettuata in sala operatoria e può essere eseguita in anestesia generale (paziente intubata) oppure in anestesia spinale o epidurale (la paziente mantiene lo stato di coscienza, risultando insensibili le regioni del bacino e degli arti inferiori) o anche in anestesia locale con “sedazione cosciente”( la paziente mantiene uno stato di relativa coscienza, pur risultanto opportunamente sedata con farmaci endovenosi ad opera dell’anestesista). A seconda dell’area da trattare e del volume totale rimosso, l’intervento si condurrà in regime di “day-hospital” o con ricovero di una notte. L’intervento consiste fondamentalmente nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso: ciò si ottiene mediante l’azione di una cannula collegata ad un apparecchio aspirante (pompa in aspirazione o grossa siringa); la cannula viene introdotta nel grasso situato sotto la pelle attraverso piccole incisioni (2-3 mm) praticata in prossimità dell’area da correggere; quindi viene spinta attraverso il grasso fino a raggiungere la zona interessata. Qui, con opportuni movimenti della stessa cannula, il grasso in eccesso viene frantumato e contemporaneamente aspirato. Insieme al grasso, si perde anche una quantità variabile di fluidi, ed è quindi importante, specie per le liposuazioni più estese, che tali fluidi vengano rimpiazzati per via endovenosa durante e/o dopo la procedura. Durante l’aspirazione, insieme alla frantumazione del grasso, si verifica anche la rottura di un certo numero di vasi sanguigni. Questi lasciano diffondere nei tessuti circostanti una certa quantità di sangue che dà ragione delle ecchimosi che possono verificarsi dopo l’intervento. Tali ecchimosi si riassorbiranno nel giro di 15 giorni circa. Il tempo richiesto per effettuare il liposuzione può variare considerevolmente, fino anche a tre-quattro ore, secondo la zona, la quantità di grasso rimossa, il tipo di anestesia e la tecnica usata. Alla fine dell’intervento, chiuse le piccole incisioni con punti di sutura o cerotti cutanei, viene fatta indossare una guaina elastica alla paziente allo scopo di chiudere i vasi sanguigni suddetti e di limitare l’edema (gonfiore) postoperatorio. Tale guaina dovrà essere portata di solito per almeno un mese.

recovery1

POSTOPERATORIO

La/il paziente deve di solito stare a riposo fino al giorno successivo all’intervento, allorchè potrà iniziare progressivamente a svolgere attività fisica. Le medicazioni vengono rimosse dopo 3- 5 giorni, la guaina dovrà essere applicata sul sito di prelievo per 2-4 settimane.
Dolore: E’ normale, una dolenzia diffusa, bruciore, possano comparire dopo l’intervento con grado diverso a seconda della quantità di grasso e dell’area trattata. Comunque tali fastidi sono controllabili con i comuni analgesici.
Gonfiore: dopo l’intervento residua un lieve gonfiore nelle zone trattare che si risolve in genere dopo 1-2 settimane, a seconda dei casi.
Cicatrici: Le piccole cicatrici che rimangono dopo questo intervento si rendono meno evidenti con il tempo, e spesso quasi invisibili. E’ necessario attendere qualche settimana perché le cicatrici maturino definitivamente, appiattendosi e divenendo impercettibili.

businessman87

RIPRESA DELL’ATTIVITA’ FISICA

La paziente potrà riprendere l’attività fisica 3-7 giorni dopo I’intervento, a seconda delle aree trattate e della quantità di grasso prelevata/iniettata. L’attività lavorativa può di solito essere ripresa 3-7 giorni dall’intervento. L’attività sportiva dopo 1-2 settimane.

 

Interventi

 

Richiedi una consulenza
Prenota la tua visita specialistica online


Contattaci